Menu
it
Legno Vecchio Tiberini Lab di Tiberini Arredamenti



Tiberini Arredamenti

Legno Vecchio

Vorrei mettere in risalto qui un materiale fantastico, col quale ora possiamo realizzare qualsiasi tipo di arredamento per gli interni: il legno vecchio.

Per realizzare arredi in legno vecchio, abbiamo dovuto rinnovare la filiera che ci permette di avere un mobile finito partendo dalle materie prime; si parte infatti dalla reperibilità. Siamo in contatto con imprese, professionisti, artigiani che durante i lavori di restauro e demolizione di casali, case in sasso, solai, stalle, chiese e ogni tipologia di costruzione della nostra zona, ci forniscono travi originali ancora in buono stato.

I legni più facilmente reperibili sono rovere, castagno e abete, sia nel mondo del mobile che per le pavimentazioni.

Sono reperibili inoltre anche olmo, quercia e teak, quest'ultimo proveniente principalmente da restauri di vecchi binari di ferroviari, vagoni e case, ed arriva prevalentemente dall'India.

A questo punto, abbiamo cercato e trovato segherie in grado di lavorare questo particolarissimo materiale, che si presenta con caratteristiche di durezza e peso che metterebbero in crisi le attrezzature abitualmente utilizzate per tagliare legname; prima di essere lavorato viene fatto un lavoro accurato di selezione, dove solamente il materiale ancora in buono stato passa per essere lavorato.
Questo, viene completamente ripulito da chiodi, viti e ogni tipologia di elementi che non ne facciano parte.

Dopo questa pulizia, viene carteggiato, piallato, naturalmente trattato per escludere la presenza di tarli, lasciato essiccare e tagliato in tavole di spessori variabili da 30, 50 o 60 mm e di larghezze variabili a seconda dell'uso specifico al quale sono dedicate.
Le lavorazioni successive principalmente sono esclusivamente di lucidatura (naturale o tinta) e di sabbiatura per mettere in risalto la vena naturale.

Da qui, partono tutti i processi costruttivi necessari per realizzare cucine, pareti boiserie, portoni ecc. partendo da tavole di legno vecchio.

Questo, è l'aspetto tecnico, ma, credo sia fondamentale per valorizzare a pieno questo materiale stupendo, considerare l'aspetto “romantico” e soprattutto l'unicità di avere nella propria abitazione, un mobile costruito con legname di 100/200 anni.

Il legno, si presenta con crepe, spaccature, tarlature che il tempo ha pazientemente impresso nel legno, un processo lento e unico, che spesso si tenta di eguagliare con attrezzi da lavoro e vernici, per avere mobili in stile anticato.

Ogni anta, ogni singolo pezzo del mobile disegnato e realizzato a misura, presenta caratteristiche uniche, “disegni e spaccature” incisi nel legno dal tempo, dal lento ma incessante lavoro della natura che tramite tarme e tarli incide e corrode il legno.

A questo punto, interveniamo noi, che grazie alla cultura che abbiamo nella lavorazione artigianale del legno, cristallizziamo questo processo naturale e realizziamo veri e propri pezzi d'arte, unici e irripetibili.

LEGNO VECCHIO (età media 200 anni)

ECOSOSTENIBILITA' non vengono abbattuti alberi, semplicemente si riutilizzano le migliori travi ottenute dai restauri di case, stalle, fienili

SICUREZZA il tempo, che tramite l'alternarsi delle stagioni calde e fredde rende questo materiale durissimo, ci garantisce prodotti finiti perfetti, senza possibilità di problemi derivianti dall'errata essicazione del legno, procedimento fondamentale per la realizzazione di mobili durevoli nel tempo.

PROCEDIMENTO le travi vengono recuperate, selezionate in base a criteri che ne grantiscano l'integrità e la lavorazione. Vengono poi pulite da chiodi, viti, incrostazioni e colorazioni superficiali. Vengono poi tagliate in tavole di spessori variabili a seconda del tipo di utilizzo, carteggiate, piallate, naturalmente trattate per escludere la presenza di tarli, e lasciate essiccare .
Le lavorazioni successive principalmente sono esclusivamente di lucidatura (naturale o tinta) e di sabbiatura per mettere in risalto la vena naturale.

ARTE E STORIA un mobile costruito in legno antico, come un mobile antico originale, non necessita di particolari descrizioni tecniche.
Il fascino, è l'elemento di valore fondamentale, sapere che non è semplicemente un mobile, bensì un pezzo di storia “rubato”, divenuto arte tramite le abili mani di artigiani maestri d'ebanisteria.